ALLUVIONI E TERREMOTI URGE LEGGE QUADRO PER SOLIDARIETA’ NAZIONALE

Ci troviamo in una giungla normativa che contribuisce a creare un caos enorme dal quale è difficile trovare una via di uscita.
La questione dei contributi agli alluvionati, delle DONAZIONI e le problematiche successive relative alla loro assegnazione si intreccia in questo contesto.

Sergio Sambi su Rai3 con professor Mario Bertolissi sul tema delle Donazioni

Sergio Sambi e Mariapaola Meli su Rai3 con professor Mario Bertolissi sul tema delle Donazioni e dei contributi da restituire

Spiegarla non è semplice ma provo a riassumerla in due parole: avviene un disastro naturale, che ormai non è più un evento eccezionale. Il Governo manda aiuti e stanzia una cifra consistente. I politici locali ti spiegano cosa devi fare per ottenere il risarcimento dei danni, ma poi arrivano i burocrati che trovano il sistema di ridurre tramite provvedimenti complicati da capire l’imponibile che devi ricevere.
Tu intanto, rassicurato dai sindaci, ti indebiti e iniziano ad arrivare gli acconti. Dopo uno o due anni però i parametri usati per i calcoli vengono dimezzati utilizzando prezziari per grossisti (riduzione 50% imponibile).
Ti è stato dato un acconto ma alla fine però – anche perchè non sei in grado di dimostrare tutte le spese in base ai nuovi parametri – ti viene chiesta di ritorno una buona parte dell’acconto ricevuto e ti ritrovi indebitato e “mazziato”. I soldi comunque vengono poi impegnati in progetti più o meno impellenti, buona parte dei quali finiscono in studi, competenze o altro….

I Comitati spontanei sorti in tutta la Nazione poca voce hanno in proposito, sono troppo deboli da soli e la legge del “dividi e impera” prospera. La disaffezione poi li porta lentamente a cadere nell’oblio.

Da qualche tempo però i referenti di una buona parte di queste entità spontanee si sta coordinando, si sono riuniti a Firenze e dato vita al Movimento MaiPiù. Il passo successivo è quello di raccordarsi e seguire tutti l’esempio dei comitati sorti all’indomani dell’alluvione del Veneto del 2010 che si sono riuniti nel Comitato Alluvione Veneto AEC Europa Italia, regolarmente registrato e del quale è presidente Rosario Maccarrone di Monteforte D’Alpone (VR).
Un “contenitore unico per tutte le realtà sociali del territorio” quello della AEC Europa Italia, organizzazione di volontariato attiva su tutto il territorio nazionale.I primi contatti sono stati avviati da alcuni rappresentanti dei comitati anche con la Commissione Ambiente della Camera dei Deputati. Un primo passo che apre la porta a nuove esperienze e che mette le basi per il tavolo di concertazione per arrivare ad una Legge Quadro per la solidarietà nazionale, equa e che dia le giuste direttive in caso di calamità, uguali per tutte le Regioni.

Ma soprattutto che permetta al Coordinamento Nazionale dei Comitati Alluvionati della AEC di essere presente e contare mettendo sul piatto della bilancia tutto il peso rappresentato dal numero degli propri aderenti che sono, ovviamente, anche cittadini elettori e questo può ancora contare qualcosa….

qui trattiamo il tema delle DONAZIONI….
Voi con Noi perchè non succeda MaiPiú…..
ISTITUITO DALLA AEC IL REGISTRO ITALIANO DANNEGGIATI CALAMITÀ NATURALI.
La Associazione Europa Cultura Italia e il Comitato Alluvione Veneto AEC Europa Italia hanno istituito il  Registro Danneggiati Calamità Naturali.
http://wp.me/PsrUL-1K

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...